PAESAGGIO IN QUOTA

Giardino di montagna, alta cultura del verde

21 febbraio 2018

L’ambiente montano, in particolare quello tanto bello, quanto fragile dell’Alta Val di Non; il confronto continuo e sofferto tra un territorio in parte integro ed una coltivazione intensiva, come è quella delle mele; l’importanza di una progettazione delle aree verdi attenta anche ai piccoli segni ed esempi, da affiancare a programmi di più grande respiro.
Questi l’ispirazione e gli obiettivi di Francesco Decembrini, agronomo e paesaggista, già direttore delle Giardinerie Comunali del Comune di Merano per 24 anni e dal 2003 titolare di “Deverde Studio” con sede a Fondo in provincia di Trento.

Le sue realizzazioni sono esempio e volano per uno sviluppo di quel paesaggio montano che punta sulla qualità e sull’unicità, come la natura meravigliosa e ancora, almeno in parte, incontaminata di quelle terre merita.
Decembrini, tra l’altro, è ideatore del Giardino della Rosa di Ronzone, esempio di delicata bellezza, con esemplari degni di contemplazione, come la montagna in cui quelle rose hanno messo radici.

Basta un colle, una vetta, una costa. Che fosse un luogo solitario e che i tuoi occhi risalendo si fermassero in cielo. L’incredibile spicco delle cose nell’aria oggi ancora tocca il cuore. Io per me credo che un albero, un sasso profilati sul cielo, fossero dei, fin dall’inizio”.
(Cesare Pavese)“

 

Leggi Locandina

_______________________________

INFO EVENTO

Ingresso:
Riservato ai soci VerDiSegni 2018

Sede e orari
Scuola Arte & Messaggio
Via Giusti 42, Milano – ore 18.00