TRASFORMAZIONE DEGLI SCALI FERROVIARI MILANESI

Il filo verde che ricuce Milano

Martedì 10 aprile dalle ore 18.00 alle ore 20.00, presso la Sala della Biblioteca della Scuola Civica Arte & Messaggio, in Via Giusti, 42, a Milano, l’architetto Demetrio Scopelliti (Assessorato Urbanistica, Verde, Agricoltura del Comune di Milano) ci parlerà del processo che l’amministrazione comunale, insieme alle Ferrovie dello Stato,  sta percorrendo per orientare la trasformazione dei sette scali ferroviari milanesi (Greco, Lambrate, Porta Romana, Rogoredo, Porta Genova e San Cristoforo).
Gli scali ferroviari occupano circa 120 ettari di aree semicentrali abbandonate; una volta elementi fondamentali del funzionamento economico, sociale ed infrastrutturale della città, poi elementi di discontinuità per il suo sviluppo.
Milano è una città in profonda trasformazione con un trend di crescita degli abitanti, soprattutto nella fascia 20-40 anni e dei turisti, che sta determinando, tra l’altro, una crescita dell’occupazione. per tale motivo, oggi gli scali possono essere l’occasione per consolidare questo andamento volto a coniugare dinamismo della città, attività internazionale, qualità della vita, ma anche la prima occasione per considerare il verde una vera e propria “green infrastructure”, perno del cambiamento. La rigenerazione degli scali inoltre toglie una barriera tra centro e periferia rappresentando un’occasione epocale di rigenerazione e ricucitura della forma urbana milanese.

L’evento è pubblico e partecipa al programma di formazione continua dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali (0,25 CFP). I Dottori Agronomi e i Dottori Forestali, che partecipano all’evento e desiderano ricevere i crediti formativi professionali (0,25 CFP), devono iscriversi all’evento “Il filo verde che ricuce Milano” tramite il canale nazionale disponibile sulla piattaforma Sidaf.

 

Scarica la locandina dell’evento

Scarica il Documento di Visione Strategica Scali Ferroviari (Fonte: Comune di Milano, dimensione: 56,7 MB)