PROGRAMMA ATTIVITÀ 2017-2018
Conferenze e uscite

"Fare paesaggio tra biodiversità e identità ambientali

 

VERDISEGNI PARTECIPA A MILANO GREEN WEEK 2018

NEL NOME DELL’ALBERO
A tu per tu con gli alberi del Parco. Curiosità botaniche e letture sussurrate di uomini e piante

VerDiSegni partecipa a Milano Green Week 2018, la prima manifestazione promossa dal Comune di Milano capace di unire le persone per l’ambiente, che si terrà da giovedì 27 a domenica 30 settembre. Per l’occasione VerDiSegni ha organizzato un evento speciale, che si svolgerà in due giornate, sabato 29 e domenica 30 settembre 2018, durante il quale l’agronomo Paolo Alleva ci guiderà alla scoperta di 13 alberi significativi del Parco Sempione, più rappresentativi per dimensione, portamento e bellezza, svelandoci segreti e note botaniche. Ad ogni tappa verrà effettuato un inquadramento dell’albero, o gruppo di alberi, per poi procedere alla sua descrizione ed osservazione guidando i partecipanti alla scoperta anche visiva della pianta, delle sue caratteristiche e forme.

Durante l’itinerario saremo accompagnati inoltre da appassionati letture ad alta voce di brani a tema “botanico” da lettori volontari del Patto di Milano per la Lettura, che interpreteranno alcuni brani di un delizioso libro sulle piante da ballatoio, “Le Pianerottole – Storie di piante all’uscio” degli autori P. Ghidotti, I. Guida, L. Sivieri, di fresca pubblicazione da Biblion Edizioni.

Gli autori del libro e gli amici di VerDiSegni parteciperanno a questa passeggiata all’interno della manifestazione Green Week di Milano, quest’anno dedicata interamente all’albero, nelle sue infinite declinazioni. Sarà come vivere un racconto nel racconto, all’interno di un percorso itinerante, con l’idea che gli alberi guardano gli esseri umani, come le piante del pianerottolo guardano i condomini, pur sempre esseri umani! Faggio, cedro, quercia, tasso e poi le sorelle e i fratelli minori Clivia, Papiro, Agave, Nepeta, ognuna di loro ha tanto da raccontare e ognuna di loro contribuisce quotidianamente a rendere il mondo più bello e la nostra vita migliore. Per questo riteniamo che conoscerle e riconoscerle, serva a loro per elevarle all’importanza che meritano e noi per riflettere una volta di più, sul legame che ci unisce in un rapporto indissolubile e meraviglioso.

L’evento organizzato da VerDiSegni si svolgerà sabato 29 settembre, nel pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30, e domenica 30 settembre, alla mattina dalle 10.30 alle 12.20

La partecipazione è libera e consigliata per tutte le età. E’ comunque gradita una prenotazione preventiva, così da poter meglio organizzare la visita nel Parco, scrivendo a eventi@verdisegni.org.

Il ritrovo è fissato in prossimità del chiosco, vicino all’ingresso del Parco, sul lato destro dell’Arco della Pace (con l’Arco alle spalle). L’itinerario si svolgerà poi all’interno del Parco Sempione, prevedendo 14 soste, 13 in prossimità degli alberi e una nel prato-cannocchiale. Al termine del percorso VerDiSegni è lieta di invitare i partecipanti ad un piccolo rinfresco presso la Scuola Arte & Messaggio di Via Giusti 42, nelle strette vicinanze del Parco Sempione, durante il quale sarà possibile conoscere gli autori del libro “Le Pianerottole”, che intratterranno i partecipanti raccontando aneddoti e storielle sulle nostre amiche piante. In tale occasione saranno presentate inoltre le iniziative dell’Associazione VerDiSegni per l’anno 2018/2019.

Vi aspettiamo numerosi!

Scarica la locandina

 

 

 

WELCOME IN VDS (6-7/10/18)

Gita di benvenuto in VerDiSegni

Il treno del Bernina e le rupi del vino in Valtellina

Come gita di benvenuto per il nuovo ciclo 2018-2019, VerDiSegni propone un interessantissimo viaggio di due giorni, il 6 e il 7 ottobre, che porterà il viaggiatore ad ammirare paesaggi di montagna attraverso i finestrini-cornice del treno rosso del Bernina. Non mancherà una visita al TAC Garden, appena inaugurato. La seconda giornata sarà dedicata al paesaggio della Valtellina, capolavoro di complicità tra uomo e ambiente, tra artificio e natura.

Programma:

6 ottobre

Il primo giorno attraverseremo i paesaggi di montagna in cui la ferrovia retica si incunea fra St. Moritz e Tirano. Passi, trafori, gallerie, ponti e viadotti ci forniranno spunti sul paesaggio, inserendosi meravigliosamente in esso. La linea del Bernina è la tratta della trasversale alpina più alta di tutta Europa, oltre che una delle ferrovie ad aderenza naturale più ripide al mondo. La ferrovia retica è un unicum armonico e spettacolare in cui l’intervento umano è riuscito ad integrarsi in un paesaggio di alta montagna ed ha contribuito a sbloccare l’isolamento delle comunità montane.

Colazione della giornata: partenza da Milano per St. Moritz, visita e pranzo libero, imbarco sul treno del Bernina fino a Tirano (durata 2 h), spostamento a Teglio e visita del TAC Garden, appena inaugurato. Spostamento in albergo e cena tipica con quattro portate con prodotti locali.

7 ottobre
La seconda giornata ci permetterà di godere della Valtellina, un’oasi di verde circondata e limata dall’attività umana. Alzando lo sguardo ovunque si coglie la complicità tra uomo e ambiente, tra artificio e natura. I paesaggi naturali e l’agricoltura artificiata hanno trovato un loro equilibrio che qui culmina negli spazi disegnati dei “terrazzamenti vitati”.

Programma della giornata: Colazione e visita di Casa vitivinicola con lettura del paesaggio locale. Partenza per Piuro, visita giardino cinquecentesco del palazzo Vertemate Franchi. Pranzo libero e al ritorno verso Milano, sul Lago di Como breve sosta a Varenna per visita Villa Cipressi (ancora in forse per via delle tempistiche). Ritorno a Milano.

Per informazioni e prenotazioni, scrivere a eventi@verdisegni.org o telefonare al 02.88440315.

 

Scarica la locandina

IL NUOVO BOLLETTINO 2018 E’ ONLINE

Il paesaggio oltre che una sintesi è un programma

Da ambienti e culture diversi derivano impostazioni e disegni differenti, che hanno prodotto identità paesistiche originali e prodotto sul paesaggio effetti dissimili tra loro.
Con questa prefazione, cari lettori, rammento il tema della stagione di incontri di VerDiSegni attualmente in corso di svolgimento a cui la maggior parte di voi ha preso parte e mi sento di azzardare, apprezzato.
Quello che oggi ci appare scontato è il frutto di un ragionamento sviluppatosi nei secoli e non ancora giunto a compimento, che ci vede sempre più coinvolti e responsabili. Ma andiamo per gradi.
In generale, l’evoluzione dell’idea di paesaggio, almeno fino all’inizio del ‘900, è stata fortemente legata all’evoluzione del giardino che, probabilmente, di quel paesaggio è la forma primigenia.
Come è noto la paesaggistica italiana affonda le proprie radici nel giardino formale, che…[continua a leggere]

Sfoglia il bollettino

Scarica il bollettino