QUANDO L’ARTE SI FA NATURA. Conoscere l’acquarello botanico – 15/12 ore 18

 

Può una illustrazione essere più efficace di una fotografia?

L’acquarello botanico può esserlo perché richiede una lunga ed attenta osservazione del soggetto naturale al punto di coglierne la profonda essenza vitale. La nervatura di una foglia, la trasparenza di un petalo, la nodosità di un gambo appaiono, a chi intende riprodurli, come una visione illuminante, un vedere per la prima volta quello che uno sguardo distratto perde inevitabilmente. A guidare la mano dell’artista è l’amore per il creato, ma anche la precisione che vuole riconsegnare fedelmente nel disegno la bellezza grafica racchiusa nella natura.

Arte antica, ancora oggi, questa tecnica è in grado di emozionarci e avvicinarci ai segreti del mondo vegetale senza trascurare il rigore della conoscenza scientifica.
Maria Rita Stirpe, pittrice di talento da sempre appassionata di botanica ed arte, attenta studiosa e conoscitrice di tecniche pittoriche antiche nonché attratta dalla ricerca del dettaglio, esegue i suoi lavori scegliendo di volta in volta i supporti ed i pigmenti più adatti a riprodurre fedelmente il soggetto vegetale nella sua vividezza naturale. Ha ottenuto vari riconoscimenti, anche da enti internazionali come la prestigiosa Royal Horticultural Society, collabora con vari orti botanici e la rivista Gardenia.
Durante la diretta Zoom, i nostri Soci avranno modo di assistere ad alcuni passaggi nella realizzazione di un acquerello botanico con soggetto natalizio.
Sarà possibile apprendere i rudimenti tecnici di un’arte nobile e secolare che mira a scoprire i segreti della natura attraverso la sua osservazione e riproduzione.

 

Scarica la locandina dell’evento.

 

INFO EVENTO
Invito riservato ai soci VerDiSegni e agli studenti di progettazione di giardini di A&M.

SEDE E ORARI
Martedì 15/12, ore 18.00

Piattaforma Zoom